NUOVE SANZIONI SULLA SICUREZZA SUL LAVORO

Il 24 settembre è entrato ufficialmente in vigore il D.Lgs 151/2015, in attuazione della legge del 10 dicembre 2014 n°183. Secondo quanto veniva disposto l’anno scorso, il Governo doveva riordinare la disciplina dei rapporti di lavoro, dell’attività ispettiva e della tutela dei lavoratori.

Nello specifico della sicurezza sui luoghi di lavoro, si dovevano semplificare e razionalizzare tutte le procedure necessarie per gestire i rapporti di lavoro e instaurare ambienti di lavoro basati su igiene e sicurezza.

L’obiettivo era chiaro:

  • semplificare la situazione con norme facilmente comprensibili e difficilmente mal interpretabili
  • revisionare il regime delle sanzioni
  • promuovere il principio di legalità.

Cosa comportano le nuove sanzioni sulla sicurezza sul lavoro?

A livello globale non c’è stato uno stravolgimento totale, ma sono avvenute, comunque, delle modifiche e integrazioni importanti, soprattutto alla luce del campo della sicurezza sul lavoro. Gli articoli che ci toccano maggiormente sono il 20 “Modificazioni al decreto legislativo 9 aprile 2008 n.81”  e il 21 “ Modifica di disposizioni sanzionatore in materia di lavoro e legislazione sociale”.

Per quanto riguarda l’art. 20, finalmente si è arrivati a quantificare il grado di colpa di cui ci si investe omettendo diritti essenziali dei lavoratori. Nello specifico, le sanzioni vengono disposte, a datori di lavoro e dirigenti, in caso di mancate visite mediche e inadempienze nella formazione dei lavoratori.

Sono soggetti a condanna tutti quelli che omettono di inviare i dipendenti a visite mediche entro le tempistiche richieste, sanzione che va raddoppiata se inerente a più di 5 lavoratori oppure triplicata se si superano le 15 risorse. Viene altamente punito anche chi non garantisce una formazione adeguata per i lavoratori incaricati di dinamiche antincendio, primo soccorso e servizi di sicurezza. Anche in questo caso le pene vanno raddoppiate oppure triplicate in base alle persone coinvolte.

La sicurezza sul lavoro è fondamentale, garantire un luogo di lavoro sicuro è un diritto del lavoratore e un dovere di ogni dirigente. Noi lo sappiamo da sempre, se ti serve una consulenza, contattaci, saremo felici di creare insieme un posto di lavoro più sicuro! 

Gruppo Minerva

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment. Click here to login.

Campagna DAE: un defibrillatore per la via Tiberina