Stress da lavoro correlato ce ne parla la Dott.ssa Alessia Ruggiero

Cos’è lo stress da lavoro correlato?

Lo stress da lavoro correlato è definito come un insieme di reazioni fisiche ed emotive dannose per la salute, in seguito a un prolungato vissuto di inadeguatezza nei confronti delle eccessive richieste dell’ambiente lavorativo rispetto alle risorse e potenzialità del lavoratore.

Chi può esserne soggetto?

Qualunque lavoratore e in qualunque luogo di lavoro, al di là dal tipo azienda, di mansione svolta o del tipo di contrattualistica, lo stress da lavoro correlato può colpire tanto una casalinga quanto un mulettista.

Può diventare una malattia professionale?

Una condizione di stress prolungato può portare ad alterazioni di parametri fisiologici;
una situazione di stress cronico potrebbe sfociare in una malattia professionale, certamente.

Come si arriva allo stress da lavoro correlato?

Un continuo vissuto d’inadeguatezza del lavoratore rispetto alle mansioni svolte oppure rispetto alle aspettative riposte dal datore di lavoro, sono esempi di situazioni stressanti che, se protratte nel tempo, creano una condizione di stress cronico dannosa non solo per la salute del singolo lavoratore ma anche sul piano lavorativo, andando a riflettersi sul modello organizzativo aziendale.

Quali sono le maggiori cause?

Non mi sembra corretto parlare di vere e proprie cause per lo stress da lavoro correlato, poiché ogni situazione
va considerata in relazione alle caratteristiche di ogni singolo lavoratore. Per quanto l’elemento individuale giochi comunque un ruolo, è possibile individuare dei fattori scatenanti quali:

  • Contenuto del lavoro.
  • Mala organizzazione.
  • Ambiente poco amichevole.
  • Scarsa comunicazione.
  • Tutte quelle condizioni che possono creare disagi e conflitti.

Ci sono dei consigli  che ci può dare per evitare lo stress da lavoro correllato?

Come introdotto dal D.Lgs 81/08, ciò che risulta fondamentale è la prevenzione della salute e sicurezza sul lavoro. In tal senso è possibile intervenire mediante formazione, focus group, valutazione dei rischi, individuazione dei cosiddetti eventi sentinella.

Altro aspetto non di minore importanza è la comunicazione tra i diversi ruoli nelle organizzazioni e coinvolgimento attivo nella gestione delle diverse situazioni.

Ringraziamo la Dottoressa Ruggiero per il suo fondamentale apporto al nostro lavoro e vi invitiamo a contattarci per saperne di più.

 

Gruppo Minerva

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment. Click here to login.

8 COSE DA NON DIRE AD UN TECNICO DELLA SICUREZZA SUL LAVORO Segnaletica nei posti di lavoro