NON SICUREZZA E GRAVI DANNI ECONOMICI

Riunione periodica gruppo minerva sicurezza

La non sicurezza, così espressa, ci fa intendere quella situazione in cui per ignoranza o tentativi di risparmio il datore di lavoro non ottempera agli obblighi normativi, per esempio a quelli prescritti dal TU 81/08.

La sicurezza sul lavoro è malintesa e vista come un accessorio escludibile dalla dirigenza aziendale che non crea quello status di prevenzione dai rischi ei pericoli presenti sul lavoro.

Non sicurezza sul lavoro

La non sicurezza sul lavoro è una cosiddetta “bad habit”, una brutta abitudine, che in uno stato di cose vede l’azienda continuare a produrre ma in un modo sbagliato, non seguendo procedure standard a tutela dei lavoratori.

Alcuni esempi di non sicurezza

Se in prima battuta viene tralasciata la valutazione dei rischi, ad esempio, a priori ne risente tutto quello che ne dovrebbe conseguire come la predisposizione e la consegna dei DPI, o perfino la predisposizione delle procedure di sicurezza.

Non formare i lavoratori è un rischio tanto quanto il non predisporre dei percorsi d’esodo in caso di emergenza. Tutto ciò trova ragionevolezza nella tutela di chi presta servizio nell’azienda e potrebbe trovarsi in una situazione sconveniente, nella quale potrebbe rischiare addirittura di farsi male.

L’esclusione dal pacchetto di sicurezza dell’antincendio o della medicina del lavoro può altrettanto compromettere la sicurezza dei lavoratori e quella aziendale.

La non sicurezza è una fonte di risparmio?

Questa è una domanda a cui si risponde: “Sì, ma anche no”.

Per spiegarci meglio, applicare la non sicurezza significherebbe risparmiare e tagliare inizialmente quei costi che derivano dalla consulenza e dall’adempimento di obblighi come fornire i DPI e la formazione. Ma a medio lungo termine il rischio di un controllo da parte di un organo ufficiale cresce esponenzialmente, come il rischio di incidenti, gravi o meno.

Un incidente causato da un lavoratore non formato potrebbe però, interrompere l’attività produttiva per giorni, arrecando quindi anche un danno economico non indifferente all’azienda.

Una multa dall’organo ufficiale può spezzare il fiato alla liquidità economica di un’azienda.

Investire in sicurezza sul lavoro è un costo stimabile e ammortizzabile, il contrario invece significherebbe mettere a repentaglio la salute dell’azienda, oltre che dei lavoratori.

Noi, anche se siamo molto di parte, vi consigliamo di lasciar stare la non sicurezza.

Se siete del nostro stesso avviso, contattateci!

Gruppo Minerva

MANUTENZIONE ED IMPORTANTANZA NELLA SICUREZZA SUL LAVORO CONTRAFFAZIONE DEGLI ATTESTATI DI FORMAZIONE DEI LAVORATORI