SCUOLA IN SICUREZZA – NON SOLO UNA MATERIA

Parlare di scuola in sicurezza non è facile, soprattutto in una nazione che continua a fare tagli in una concezione di politica basata sulla spending review.

La sicurezza sul lavoro è un argomento scivoloso, dove gli stessi tecnici della materia per poter lavorare sono costretti ad un’eterna lotta per cercare di coniugare quello che è la normativa e quello che il datore gli lascia effettivamente fare.

Cosa intendiamo per scuola in sicurezza

La scuola in sicurezza, come abbiamo già detto, sembra un po’ utopica, proprio in un paese che sembra curarsi poco del contenuto, figuriamoci del contenitore.

Non è da un giorno all’altro che tutti gli edifici collegati al MIUR verranno messi a norma, pensare questo è veramente utopico, ma forse partire dal piccolo si può.

Un comico diceva in uno dei suoi show un postulato che ci piace veramente tanto: “Of course… But maybe”. Tradotto in maniera maccheronica: “Certo.. Però forse”.

Perché è vero che le cose stanno come stanno, questo è innegabile, viviamo in un momento storico e politico molto particolare, dove sembra che la nostra società non potrebbe migliorare, “Of course… But maybe”.

Scuola in sicurezza o sicurezza a scuola?

Se al posto di dire scuola in sicurezza provassimo a dire sicurezza a scuola, sarebbe poi così sbagliato?

Se si pensasse di portare la sicurezza sul lavoro proprio all’interno dei programmi scolastici, forse allora potremmo avere la percezione di star coltivando qualcosa di buono per il prossimo.

Un progetto che potrebbe chiamarsi, perché no, scuola in sicurezza, sarebbe veramente così assurdo? Magari è un rischio che potremmo correre, non tanto per favorire la nostra materia nella sua applicazione, quanto anche nello sviluppo intrinseco di essa.

Sviluppo di una materia o di una cultura

Per noi tecnici della materia è facile dire che vorremmo fosse un cultura e non fatta passare per una semplice traduzione di una normativa emanata dal legislatore.

Come se la scuola in sicurezza, o meglio la sicurezza sul lavoro, sia una cosa che nasce spontaneamente e non sempre dietro alla paura di multe e sanzioni.

Se i ragazzi fossero già abituati alla sicurezza, questa non sarebbe un albero trapiantato di forza quando arrivano nel mondo del lavoro, ma un seme che ha la possibilità di svilupparsi e fiorire quando sarà necessario.

Per maggiori informazioni sulla nostra attività non esitate a contattarci, il nostro team di esperti è sempre disponibile!

Gruppo Minerva

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment. Click here to login.

LAVORO IN AMBIENTI CONFINATI E RISCHI MAGGIORI AUTOGRÙ IN SICUREZZA – L’IMPORTANZA DELLA FORMAZIONE